Per una rasatura quotidiana efficace e duratura è essenziale che applichi le tecniche migliori ed i prodotti specifici, come l’utilizzo di acqua bollente per dilatare i pori, un accurato lavaggio con lo shampoo da barba e l’applicazione di un prebarba per ammorbidire la pelle. 

In seguito, prima di procedere con l’utilizzo del rasoio, fondamentale risulta la scelta del pennello per montare la crema da barba, al fine di ottenere una schiuma che applicata al viso favorisca una buona scorrevolezza della lama senza causare tagli, arrossamenti o fastidiosi brufoletti. 

Quali sono le tipologie migliori? 

In commercio esistono diverse tipologie di pennelli ma le categorie migliori risultano quelli in pelo di maiale e tasso, vorrei porre una precisazione importante che distingue le due varianti, il tasso è più fragile, più costoso e molto meno incline ad olezzi mentre il maiale appena aperto e bagnato sprigiona sempre un odore poco gradevole. 

Come eliminare questo odore quasi nauseante? Un metodo efficacie che ti consiglio è lasciarlo una notte in bagna nell’acqua calda e sapone neutro, per il tasso invece la qualità migliore è quello argentato che se visto controluce ha appunto dei riflessi di quel colore, vengono selezionati i peli della parte interna al collo in modo che siano più morbidi e non irritino la pelle. 

Per la variante in tasso, oltre a quello argentato, esistono diverse tipologie più economiche in commercio a seconda del punto in cui viene prelevato il pelo; posso citarti il Pure Badger, una qualità molto a buon mercato in cui i peli appartengono al ventre dell’animale e le punte sono tagliate per dare una forma al ciuffo, e il Super Badger, più costoso rispetto al primo risulta un buon ciuffo con peli selezionati per lunghezza e non pungenti. 

Altre tipologie da utilizzare? 

Altre due categorie apprezzabili e molto conosciute sono i pennelli in crine di cavallo, che risultano un buon compromesso tra il maiale ed il tasso perché più morbidi del primo e meno costosi del secondo, e quelli in setole sintetiche, realizzati in nylon, più resistenti di quelli naturali, meno costosi e adatti a uomini che hanno allergie o non voglio utilizzare prodotti derivanti da animali. 

L’impugnatura? 

Aspetto importante in qualsiasi pennello da barba è anche il manico che deve essere funzionale e comodo, realizzato in plastica per quelli più economici oppure aumentando di prezzo e qualità in resina tornita e lucidata, in legno di ebano e ulivo con una notevole resistenza all’acqua, in alluminio, plexiglas e in corno, materiale molto elegante, pregiato e raffinato. 

Queste sono tutte le indicazioni fornite dai nostri barbieri esperti per una scelta più consapevole, conoscevi tutte queste tipologie? Se hai altri dubbi o curiosità non esitare a contattarci, continua a seguirci sui nostri canali social e leggi il blog per rimanere aggiornato su tutte le ultime novità.