Cultura e tradizioni hanno influenzato gli stili di barba nella storia, ogni popolo aveva un modo differente di concepirla e per questo è importante scoprire le sue vere origini.

Lunga o corta, liscia o ruvida, la barba è da sempre stata un simbolo di grande importanza per ogni uomo, sinonimo di virilità, potenza e forza, nelle culture di molti popoli veniva quasi adorata ed era elemento essenziale di vita quotidiana, nell’immaginario possiamo pensare anche alle divinità greche, come il re dei mari Poseidone, il sovrano Zeus, il dio guerriero Ares e l’invincibile Ade.  

Questi personaggi sono stati creati appunto dal popolo greco, che insieme ai babilonesi, furono tra i primi a considerare la barba un aspetto di grande valore per la figura dell’uomo, non della semplice peluria che cresce naturalmente ma un fattore di orgoglio, infatti applicavano diversi oli profumati per rigenerarla, profumarla e nutrirla, oltre a pettinarla in modo da renderla più setosa. 

Molto prima di greci e babilonesi, bisogna ricordare anche il potente popoli degli Assiri, che giunsero nella terra della Mesopotamia intorno al 2500 a.C., anche secondo la loro cultura e tradizione veniva attribuito un significato speciale alla barba, perché raffigurava una fonte di potenza e comando, l’abitudine era di portarla molto lunga e curarla con speciali lozioni, oltre a cospargerla con polveri di argento e oro. 

L’inversione di tendenza si ebbe purtroppo durante il periodo del popolo romano con l’imperatore Alessandro Magno, questo storico personaggio era contrario alla barba perché la riteneva un grande ostacolo, in quanto durante le battaglie i nemici potevano utilizzarla per aggrapparsi e combattere con maggior facilità, inoltre in questo popolo esisteva anche la tradizione della depositio barbae, una rasatura che segnava il passaggio all’età adulta. 

Tutto poi è nuovamente cambiato durante l’epoca rinascimentale, quando la barba iniziò ad essere vista come sinonimo di profonda saggezza, proprio per questo molti esponenti della cultura italiana la portavano con grande classe e stile, come il grande Leonardo da Vinci, Michelangelo o Donatello, giusto per citarne alcuni, inoltre subì anche numerosi cambiamenti, come l’introduzione in tutto il mondo dell’originale pizzetto. 

Ancora oggi per molti popoli rappresenta un indispensabile simbolo religioso, l’esempio più evidente sono gli ebrei, i quali fin dall’antichità portano la barba molto lunga e osservano gli insegnamenti dei sacerdoti di non arrotolarla né spuntarla, allo stesso modo anche gli islamici hanno da sempre una barba piena, che può essere solo rasata sotto il mento e sfoltita sulle guance, mantenendo però corti i baffi sopra il labbro. 

Nel corso degli ultimi anni, in Italia e nel resto mondo occidentale, sono state numerose le tendenze introdotte a seconda delle varie mode, esistono infatti diversi tagli come la tipica barba incolta o “di 3 giorni”, che rende un viso giovane molto più maturo, quella alla Van Dyke, dalle forme appuntite e triangolari, lo stile Hipster, versatile e modellabile, i basettoni, alla Balbo oppure la classica piena. 

In ogni caso, qualsiasi modello di barba per essere curata al meglio ha bisogno delle giuste soluzioni, oggi ti consiglio di applicare i prodotti della linea Rodolfo Milano scelti da Barberia Italiana, formule altamente studiate e ricercate per il benessere di pelle e pelo, in modo da ottenere un’immagine impeccabile da far invidia a chiunque ti guardi! 

KIT BARBA 

Fase 1: Purifica con lo shampoo da barba  

La prima soluzione da applicare è lo Shampoo da barba, dagli effetti estremamente delicati, detergenti e purificanti, grazie alla presenza dell’Acqua Attiva di Malva Biologica, delle Vitamine A, B e C, degli antociani (Malvina e Malvidina) e del Pantenolo, tutti elementi di origine naturale e Made in Italy, rimuove qualsiasi impurità presente sul pelo. 

Fase 2: Rimuovi i nodi con la spazzola da barba  

In un secondo momento per districare al meglio gli eventuali nodi del pelo, ti consigliamo di utilizzare la raffinata Spazzola da barba, realizzata interamente con pregiato legno di kotibè e morbide setole in puro cinghiale, che accarezzano dolcemente il pelo senza creare alcun danno, la soluzione perfetta per un’immagine da vero gentleman. 

Fase 3: Nutri con l’olio da barba 

Infine, il tutto viene completato con l’Olio da barba, una formula sempre a base di ingredienti naturali per eliminare il terribile effetto crespo e nutrire il pelo, grazie a componenti altamente studiati e ricercati, che consistono nell’unione di quattro importanti olio essenziali, derivanti dalle piante di Argan, Lino, Girasole e Noce, insieme alla Vitamina E. 

Acquista ora sul nostro sito, CLICCA QUI!

Vuoi avere maggiori informazioni? Visita il sito per scoprire tutta la linea dei prodotti Rodolfo Milano, cliccando qui! Potrai ottenere più dettagli sulle formule o acquistarle direttamente. Oppure visita uno dei nostri saloni per ricevere il parere esperto dei nostri barbieri, prenota ora il tuo appuntamento!