Adattare la camicia al tuo outfit richiede un’attenta scelta di tessuti, colori, forme e fantasie, come quella del tipo di colletto, un elemento che può dare ancora più valore alla tua immagine se scelto nel modo giusto. Scopri le nostre 4 proposte per un look di gran classe! 

Nel guardaroba di un vero gentleman non deve mai mancare la camicia, un elemento che sembra appartenere solo al mondo dell’alta classe, ma in realtà dal carattere estremamente versatile perché si adatta anche a look più originali e casual, dalla classica camicia in tinta unita o con piccole righe orizzontali, per gli stili più raffinati, fino a quelle casual con i grandi quadri.  

I modelli sono veramente tanti e può essere difficile trovare quello che fa per te, la regola principale è quella di abbinare la camicia in base al tipo di occasione, in eventi più classici e formali sono ideali i colori tenui o con semplici sfumature, nel tempo libero invece puoi optare per un capo più colorato o con fantasie creative, ovviamente tutto anche a seconda dei tuoi gusti. 

Un particolare a cui forse non viene dato il giusto valore è il colletto, che resta visibile anche con la presenza di un maglione o della giacca, questo dettaglio può variare in base all’occasione o al luogo in cui ti stai per recare, ma anche alla presenza o meno della cravatta e alle caratteristiche fisiche, ad esempio se hai un collo corto e viso rotondo l’ideale è il collo all’italiana. 

Ma non prediamoci in chiacchere, perché voglio spiegarti nel dettaglio i 4 colletti che potrebbero fare al caso tuo! 

COLLO ALLA FRANCESE 

Il primo che ti presento è il collo alla francese, un modello abbastanza versatile perché si adatta sia ad outfit più classici che quelli puramente casual, le sue caratteristiche principali sono le vele ridotte, ma con punte più corte e ben distanziate tra loro, in modo da rendere visibile una parte del listino del colletto anche indossando la cravatta. 

Questo ampio spazio tra le punte è un aspetto ideale per nodi grandi come il Windsor, il Balthus o il Trinity, ma lo rende meno appropriato in alcuni contesti lavorativi più formali e tradizionali; quindi, il suo carattere versatile si avvicina di più a look informali o per eventi casual chic, per questo motivo molte volte lo si indossa aperto donando un effetto fresco e moderno. 

COLLO ALLA COREANA 

Il collo alla coreana è in assoluto quello più pratico e semplice, a differenza degli altri non ha nessuna vela e consiste in una singola banda alta circa 3cm, da abbottonare sul fronte, uno stile molto utile durante il periodo estivo, perché garantisce una maggiore freschezza e crea un outfit dal carattere leggero, difatti viene spesso realizzato sulle camicie di lino. 

Un design molto semplice e minimale a cui è impossibile aggiungere una cravatta, adatto ad outfit per uscire con gli amici, per un week-end in centro oppure durante eventi non troppo formali, da completare con o senza giacca in base all’occasione o ai tuoi gusti, diverse sono anche le celebrities che scelgono di indossare queste camicie anche sotto gli abiti sartoriali. 

COLLO CLUB 

Spostandoci invece su outfit molto classici possiamo parlare del collo club o tondo, questo modello ha origini intorno agli anni 20’, quando fu scelto da una scuola inglese per creare le uniformi dei suoi studenti, la caratteristica che lo rende speciale sono le punte arrotondate e smussate, che donano un tocco di grande classe e raffinatezza, adatto agli uomini con volto allungato piuttosto che tondo. 

Un simbolo di estrema eleganza, che può adattarsi comunque ad alcuni outfit più casual chic e non puramente tradizionali, anche se sono sicuramente da evitare i look totalmente casual o comunque troppo informali, ideale da abbinare con nodi e cravatte molto sottili, come il nodo piccolo o quello semplice, oppure aperto per uno stile più casual. 

COLLO ALL’ITALIANA 

Il modello club però non è il più elegante, perché se vuoi entrare appieno nell’alta classe ti consiglio un bel collo all’italiana, caratterizzato da una forma stretta e tradizionale, con vele allungate e punte più accentuate oltre che ravvicinate, si tratta di un colletto raffinato molto utilizzato fin dalle origini per gli abbinamenti con camicia e cravatta, uno stile amato dai Businessmen per essere impeccabile durante incontri d’affari o meeting. 

Il collo all’italiana, si adatta perfettamente a uomini con il viso rotondo e collo non molto slanciato, grazie alla sua struttura che dona un effetto snellente alla figura, portando un certo equilibrio alle fisicità non molto longilinee, il mio consiglio è di abbinarlo con piccoli o medi nodi di cravatta, come un nodo semplice, un nodo doppio oppure molto indicato è anche il nodo piccolo. 

Ti piacciono le 4 proposte che ti ho descritto? Dicci la tua preferita nei COMMENTI! Spero ti possano essere d’aiuto i preziosi consigli sulla scelta del colletto in base all’occasione e gli abbinamenti con o senza cravatta, in ogni caso se hai bisogno di aiuto o hai altri dubbi puoi sempre CONTATTARCI qui sotto oppure sui nostri social. 

Vuoi rimanere sempre aggiornato sugli ultimi articoli, novità o altro? Seguici sui nostri canali social oppure prenota ora il tuo appuntamento in salone se vuoi goderti una pausa di relax dal lavoro, ci trovi a Brescia, Bergamo, Milano e Cremona, CLICCA QUI!